Formazione e competenza sul territorio

Si è svolta il 6 novembre 2019 la presentazione del corso gratuito di aiuto regista organizzato da IRIS (Istituto di ricerca internazionale per lo sviluppo) e dalla Regione Puglia, avvenuta presso l’aula consiliare del comune di Leverano. Il corso, destinato a giovani diplomati fino a 35 anni, disoccupati e residenti nella regione Puglia, avrà una durata di 600 ore, nelle quali saranno comprese uscite didattiche, laboratori e stage.

Aula Consiliare – Leverano (LE)

La manifestazione ha avuto inizio con l’intervento del sindaco di Leverano Marcello Rolli, che dopo i dovuti ringraziamenti si è detto entusiasta di poter ospitare un tale progetto, convinto che tramite esso si possano costruire figure utili per il territorio in ambito culturale. L’obiettivo, difatti, è quello di dare ai giovani la possibilità di rimanere in Puglia e nel Salento facendo esprimere tutte le loro potenzialità sul territorio. Il sindaco ha terminato il suo intervento con un caloroso augurio a tutti i partecipanti del corso. Successivamente ha preso la parola l’assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo. L’assessore ha sottolineato l’importanza dell’istruzione e della formazione al fine di inserirsi in società ed il forte incentivo dato dall’Unione Europea per investire in questi determinati settori. I quali, sottolinea, devono essere attinenti al territorio pugliese. È fondamentale, pertanto, insistere nel trovare punti di contatto tra Regione ed enti di formazione, come avvenuto in questo caso con IRIS, per offrire ai ragazzi dei progetti che possano riscontrare il maggior interesse possibile sul territorio, in una società all’avanguardia dove sono richieste sempre maggiori competenze da parte dei lavoratori. Terminato l’intervento dell’assessore, la direttrice di IRIS Annalisa Trono ha presentato il corso, citando prima i vari partners del progetto: Cinecittà istituto Luce di Roma, Viola film SRL di Roma, Passo Uno Produzioni soc. coop., Ciak Salento, Fondazione ITS turismo Puglia, Istituto I.S.S. “Antonietta De Pace”, Telerama ed il Comune di Leverano. Spiega, successivamente, che il percorso è nato grazie ad esperti del settore che hanno notato una carenza di queste figure professionali sul territorio. Puglia e Salento sono mete ambite di produzione cinematografica, spesso però la carenza di esperti costringe i registi a portare intere troupe di assistenti e aiuto registi con sé, vista la penuria di queste figure professionali. Il corso, pertanto, si prefigge l’obiettivo di impartire ai partecipanti le conoscenze tecniche e specifiche del settore e della professione di aiuto regista. Questo progetto, inoltre, verrà integrato con l’iniziativa APEI riguardante il settore dell’immigrazione. Nella produzione di due video prevista, infatti, uno sarà dedicato al tema dell’integrazione degli immigrati. L’altro, invece, sarà volto alla promozione del Salento. A fornire un’ulteriore integrazione ci sarà il progetto CREATORE DEL FUTURO, partito il 21 ottobre e riguardante il supporto nei confronti dei giovani che vogliono cimentarsi nell’imprenditoria. Durante il corso ci sarà l’opportunità di ospitare importanti registi. È incluso, inoltre, uno stage della durata di due settimane presso Cinecittà, a Roma, dove i ragazzi vivranno una full-immersion nel mondo del cinema. L’auspicio, ribadisce la direttrice di IRIS, è quello di formare professionisti che restino sul territorio, promuovendolo e valorizzandolo al meglio, dando dimostrazione che la crescita è possibile anche nel Meridione. L’ultimo intervento è riservato a Fabio Frisenda, regista e mente del progetto, che sottolinea l’enorme opportunità che questo corso offre ai ragazzi in maniera del tutto gratuita, senza addossare loro costi esosi che vengono richiesti in altre sedi. Si sposta poi su alcuni aspetti tecnici, spiegando l’importanza della regia all’interno di un set cinematografico e augurandosi che i suoi allievi diventino dei veri e propri “artigiani del cinema”. La presentazione si chiude con i migliori auguri da parte dei responsabili del progetto ai ragazzi che intraprenderanno questo percorso, con la speranza unanime di poter formare professionisti che possano offrire il miglior contributo possibile ad una regione che da sempre è meta ambita di produzioni cinematografiche.

Andrea Marulli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *