Iniziative in Italia

Hits: 856

Nove le misure approvate dalla delibera pugliese: accoglienza e orientamento, la prima; accompagnamento al lavoro, la seconda; bonus per l’occupazione, la terza. Le altre sei riguarderanno, invece, l’auto-impiego, la formazione, l’apprendistato, il tirocinio, il servizio civile e la mobilità transnazionale. L’obiettivo, piuttosto ambizioso, è dare ai giovani disoccupati con meno di 29 anni la possibilità di poter entrare nel mondo del lavoro o di perfezionare la propria formazione usufruendo di 1,5 miliardi di euro (fondi europei e nazionali per il biennio 2014-2015) stanziati proprio per garantire loro un’opportunità e, soprattutto, in tempi brevi.

MISURA 1_C Orientamento specialistico o di secondo livello

Attraverso l’orientamento specialistico ogni giovane avrà più chiari gli obiettivi che intende raggiungere grazie all’analisi dei suoi bisogni, alla ricostruzione della propria storia personale e alla messa a punto di un progetto vincente individuale. Nulla è lasciato al caso: con colloqui, laboratori di gruppo, griglie e schede strutturate, questionari e strumenti di analisi validi e standardizzati sarà data a tutti la possibilità di conoscersi meglio per orientarsi nelle scelte più intraprendenti.

MISURA 2_A Formazione mirata all’inserimento lavorativo

All’orientamento si accompagna la formazione, mai come in questo caso legata a doppio filo alle esigenze delle imprese che hanno aderito alla rete e che non soltanto hanno dimostrato interesse al progetto, ma lo hanno reso chiaro suggerendo i profili da formare che siano immediatamente spendibili in mercato del lavoro sempre più dinamico.

MISURA 3 Accompagnamento al lavoro

Dal recupero degli antichi mestieri ai nuovi settori hi-tech esiste un caleidoscopio di corsi pensati su misura per i giovani. Parte da qui non soltanto il sostegno alla ricerca attiva del lavoro, ma soprattutto l’accompagnamento finalizzato all’inserimento in un contesto poliedrico che ha come suoi punti di forza il contratto di lavoro a tempo indeterminato, determinato o l’apprendistato di primo, secondo o terzo livello.

MISURA 5 Tirocinio extra-curriculare, anche in mobilità geografica

MISURA 8 Mobilità professionale trasnazionale e territoriale

Senza dimenticare, poi, la grande opportunità fornita dai tirocini extracurriculari che prevedono l’erogazione fino a sei mesi di un contributo mensile per il tirocinante pari a 450 euro e senza nessun costo per l’azienda ospitante. Tirocini che saranno in grado di far conoscere il mondo del lavoro ai giovani e i giovani al mondo delle imprese, fino ad ora intimorite dalla possibilità di inserire nei propri organici nuove figure.

Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste a livello nazionale e regionale,  per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra tutti gli attori pubblici e privati coinvolti.Tutti gli esperti  del team di IRIS seguono passo dopo passo queste fasi e forniranno consulenza per le scelte dei giovani.