Welfare to Work

CORSI PER CASSINTEGRATI A ZERO ORE

- ADDETTO CUOCO - 210 ORE

- OPERATORE DELLA TRASFORMAZIONE AGROALIMENTARE PIZZERIA (PIZZAIOLO) 210 ORE

TECNICO DELLA PROGETTAZIONE, DEFINIZIONE E PROMOZIONE DI PIANI DI SVILUPPO TURISTICO E PROMOZIONE DEL TERRITORIO - 210 ORE

OPERATORE PER LA PREPARAZIONE INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMO-IDRAULICI - 210 ORE

OPERATORE INFORMATICO CON ECDL - 210 ORE

OPERATRICE DELL'ASSISTENZA FAMILIARE DELLE PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI - 210 ORE 

Tale modalità di intervento si svilupperà in un ottica di programmazione integrata, di innovazione delle politiche attive del lavoro e di inclusione sociale, di monitoraggio e di verifica dei risultati, coerentemente con altre misure messe in campo dalla Regione Puglia.
Attraverso la pubblicazione del presente Avviso, della durata di 1 anno, si intende costituire un elenco di organismi autorizzati all'erogazione di interventi di formazione rivolti ai destinatari del Programma "Welfare to Work" individuati ed in favore dei quali verranno concessi dei voucher formativi.
La scelta del percorso formativo di qualificazione o riqualificazione, a seconda delle esigenze individuali, dovrà avvenire sulla base delle esigenze formative dell'utente, sia in termini di opportunità, con particolare riferimento ai benefici attesi in ordine all'aggiornamento delle competenze e all'inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro, sia in termini di durata.

I percorsi formativi che si intendono finanziare con il presente Avviso afferiscono principalmente alle tematiche - priorità di intervento collegate ai settori industriali innovativi così come individuati dalla DGr n.1552/2009.

I destinatari dei percorsi formativi finanziati a valere sul presente avviso, sono cittadini residenti in Puglia in possesso dei sottoelencati requisiti:
1. disoccupati percettori di ammortizzatori sociali ;
2. disoccupati privi di sostegno economico con reddito Isee superiore a 3000 euro;
3. disoccupati inseriti in accordi di ricollocazione a seguito di accordi di programma o tavoli di crisi nazionali o locali;
4. lavoratori in cassa integrazione per cessata attività;
5. beneficiari della misura "Lavoro minimo di cittadinanza" finanziati con le risorse già trasferite agli Ambiti sociali di zona ai sensi della Dgr2456/2014

Con questo Avviso infine la Regione Puglia raccordandosi con il Partenariato Economico e Sociale, intende promuovere un'azione di costante adeguamento dell'offerta formativa rispetto alle reali esigenze espresse dal territorio.
Per dare seguito a questo obiettivo, associazioni di categoria, le associazioni sindacali, enti locali, università, ITS ed altri soggetti del partenariato potranno proporre alla Regione Puglia l'adozione di nuovi percorsi formativi ed il loro inserimento nel catalogo regionale. La proposta dovrà essere corredata da un'analisi dei fabbisogni occupazionali, settoriali o territoriale redatta e trasmessa secondo la procedura telematica prevista dalla Regione nell'ambito della piattaforma informativa predisposta per la gestione del catalogo.